REGOLAMENTO del servizio USEME

Articolo 1 – Definizioni

Le parole utilizzate nel Regolamento USEME hanno il seguente significato:

  1. Amministratore, Useme – la ditta operante con la denominazione: Inglot Plus, indirizzo per le consegne Wierzbowa 15, 50-056 Wroclaw, Poland, numero d’identificazione fiscale PL5961587256, numero statistico 080831919
  2. Servizio Useme/Servizio - il servizio di transazioni online dal carattere aperto gestito dall'Amministratore, serve per pubblicare gli Annunci e per stipulare contratti di prestazione dei servizi decisi nel servizio e nell'Annuncio (nell'ambito dei cosiddetti contratti di prestazione d'opera oppure contratti di commissione) e per la comunicazione fra le Parti della transazione, accessibile nel dominio internet Useme.eu.
  3. Annuncio – informazione inserita nel Servizio Useme riguardante il fabbisogno per la prestazione di un dato servizio oppure l’intenzione di prestare una data tipologia di servizio, attività o lavoro, inserito rispettivamente da: Prestatore d’opera oppure Committente, con l'obiettivo di trovare il contraente nell'ambito riguardante il soggetto dell'Annuncio per realizzare il servizio, l'attività oppure il lavoro specificato nell'Annuncio tra gli Utilizzatori, per il tramite dell’Amministratore.
  4. Incarico – l'ambito del servizio, dell'attività e del lavoro da realizzare accettato dal Prestatore d’opera e dal Committente, risultante dall'Annuncio pubblicato nel Servizio Useme Annunci e l'accettazione dello stesso per la realizzazione, conformemente alle disposizioni del presente regolamento.
  5. Contratto – accordi presi fra gli Utilizzatori e gli Utilizzatori e l'Amministratore nell'ambito della realizzazione di un determinato Incarico (risultante dall'Annuncio pubblicato e accettato e dalle disposizioni del presente Regolamento), con i quali si stabiliscono i diritti e gli obblighi delle parti, accettate dalle Parti nell'ambito delle regole di funzionamento del Servizio Useme.
  6. Opera – il risultato dell'attività svolta dal Prestatore d’opera, come conseguenza dell’accettazione dell’Incarico da realizzare, conformemente al contenuto dell'Annuncio pubblicato dal Committente.
  7. Utilizzatore – persona fisica maggiorenne in possesso della piena capacità giuridica, persona giuridica oppure unità organizzativa senza personalità giuridica che ha stipulato il contratto d'utilizzo dei servizi prestati per via elettronica da parte dell’Amministratore nell’ambito dell’Useme, che può operare sia nel ruolo del Committente sia in quello del Prestatore d’opera.
  8. Prestatore d’opera – l'utilizzatore che attraverso il Servizio Useme ha dichiarato di poter realizzare determinati servizi, attività oppure lavori oppure che presenta una proposta di realizzare determinati servizi, attività oppure lavori in risposta all'Annuncio del Committente.
  9. Committente – l'utilizzatore che pubblica nel Servizio Useme l'Annuncio, nell'ambito del quale intende commissionare la realizzazione di determinati servizi, attività o lavori in risposta all'Annuncio del potenziale Prestatore d’opera.
  10. Account – la registrazione individuale informatica creata nell’Useme a favore dell'Utilizzatore dal momento del primo corretto log-in nell'Useme, che permette di utilizzare a pieno il Servizio e di raccogliere informazioni concernenti le attività realizzate dall'Utilizzatore nell'Useme, protetto con il nome unico dell'Utilizzatore (login) e da password.

Articolo 2. Disposizioni generali

  1. Il Regolamento determina le regole di prestazione da parte dell'Useme a favore degli Utilizzatori dei servizi a pagamento consistenti nel rendere possibile e nell'associare fra loro gli Utilizzatori (Committenti e Prestatori d'Opera), nei rendiconti delle transazioni realizzate tra Utilizzatori, nell'utilizzo del Servizio Useme e anche le regole di prestazione di altri servizi supplementari stabiliti nel presente Regolamento.
  2. L'Useme facilita agli Utilizzatori la ricerca dei Prestatori d'Opera oppure dei Committenti nell'ambito della realizzazione di diverse tipologie di servizi, attività oppure lavori, e anche attraverso la definizione nell'ambito del presente Regolamento dei diritti e degli obblighi tra il Committente, il Prestatore d’opera e l’Useme, dove l’Useme rende possibile la realizzazione da parte dei Prestatori d'Opera a favore del Committente di determinati servizi, attività o lavori, operando nello stesso tempo con l'incarico d'intermediario tra Utilizzatori, rende possibile agli Utilizzatori di preparare i rendiconto delle transazioni, lo svolgimento della transazione e una piena comunicazione tra loro per mezzo del Servizio Useme.
  3. Poiché l’Useme opera nelle presenti relazioni giuridiche esclusivamente come fornitore della piattaforma internet che permette di associare fra di loro Prestatori d'Opera e Committenti e che l'Useme non partecipa alla reale realizzazione di determinati servizi, attività o lavoro, non parteciperà alle trattative tra le Parti riguardanti le condizioni della realizzazione dei detti servizi, attività o lavori, e opera nelle dette relazioni unicamente come soggetto intermediario, che prepara i rendiconti delle transazioni e assicura la possibilità d'utilizzo del Servizio Useme, l'Useme non è responsabile per la realizzazione e per eventuali mancate realizzazioni o per le realizzazioni effettuate in modo inadeguato dei servizi, attività o lavori, o altri obblighi stabiliti nel presente Regolamento da parte degli Utilizzatori nei confronti di altri Utilizzatori.
  4. Gli Utilizzatori (Committenti e Prestatori d'Opera) utilizzando il Servizio Useme dichiarano e assicurano nello stesso tempo che:
    1. rispetteranno le disposizioni del presente Regolamento,
    2. danno il loro consenso e accettano il fatto che il presente Regolamento determina diritti e obblighi degli Utilizzatori nei confronti dell’Amministratore, ma crea nello stesso tempo direttamente diritti e obblighi tra il Committente e il Prestatore d’opera, inclusa la responsabilità dell’Prestatore d’opera nei confronti del Committente per la qualità e per la modalità di esecuzione dei servizi, delle attività o dei lavori Commissionati, con l'esclusione della responsabilità dell'Useme in questo ambito,
    3. hanno letto dettagliatamente il contenuto del presente regolamento, conoscono il carattere della partecipazione dell’Useme nelle transazioni in oggetto e nello stesso tempo decidendo di utilizzare il servizio Useme e di pubblicare nello stesso degli Annunci e di stipulare Incarichi, non presentano in questo ambito nessuna obiezione né osservazione,
  5. Con la presente dichiara e conferma che nel caso della mancata realizzazione oppure della realizzazione non adeguata del servizio, attività e lavoro da parte del Prestatore d’opera oppure di altre mancanze nell’adempimento degli obblighi da parte del Prestatore d’opera, tutta la responsabilità ivi risultante nei confronti del Committente sarà esclusivamente a carico del Prestatore d’opera e nello stesso tempo che il Committente non presenterà nessuna rivendicazione in merito nei confronti dell'Useme. Qualora il Committente dovesse decidere di presentare delle determinate rivendicazioni nei confronti del Prestatore d’opera facendo a meno della comunicazione con l'ausilio del Servizio Useme, l'Useme fornirà al Committente tutte le informazioni necessarie riguardanti il Prestatore d’opera e l’Incarico realizzat.
  6. Il Prestatore d'opera dichiara e prende conoscenza del fatto che assume la responsabilità nei confronti del Committente per la realizzazione dei servizi, attività o lavori accettati, inclusa un’eventuale responsabilità per la mancata realizzazione o la realizzazione non adeguata dei detti servizi, attività o lavori. Il Committente esprime nello stesso modo il suo consenso perché’ l’Useme trasmetti al Committente, su richiesta di quest’ultimo, informazioni sulla persona del Prestatore d’opera e trasmetti la documentazione riguardante l’Incarico realizzato per permettergli di presentare eventuali rivendicazioni nei confronti del Prestatore d’opera.
  7. Tutta la comunicazione tra gli Utilizzatori, relativa alla realizzazione degli Annunci pubblicati nel Servizio Useme sarà realizzata attraverso i canali di comunicazione interna stabiliti e indicati dal Servizio Useme.

Articolo 3. Registrazione

  1. La possibilità di utilizzare tutte le funzioni del Servizio Useme da parte dell'Utilizzatore è soggetta alla registrazione nel Servizio Useme.
  2. Nel caso di un soggetto giuridico oppure di un'unità organizzativa non è in possesso di personalità giuridica, la registrazione e tutte le altre attività nel Servizio possono essere svolte esclusivamente da una persona in possesso della giusta delega.
  3. La registrazione avviene attraverso la compilazione del modulo elettronico reso disponibile dall'Useme nelle pagine del Servizio Useme e attraverso l'accettazione del Regolamento, con tutte le conseguenze ivi risultanti.
  4. Dopo una corretta esecuzione delle suddette attività e in seguito una corretta verifica dei dati da parte dell'Amministratore, l'Utilizzatore riceverà una comunicazione automatica inviata dall'Amministratore all'indirizzo della posta elettronica dell'Utilizzatore. Il momento dell'attivazione dell'Account dell'Utilizzatore è equivalente alla stipulazione fra l'Utilizzatore e l'Amministratore del contratto di prestazione dei servizi nel Servizio Useme in base alle regole risultanti dal Regolamento.
  5. Entro 10 giorni dalla stipulazione del contratto, di cui al precedente punto 5, l'Utilizzatore può recedere dallo stesso senza indicarne la causa, presentando solo un'adeguata dichiarazione in formato elettronico oppure per iscritto (per rispettare il termine è sufficiente l'invio della lettera prima della scadenza del detto termine). L'Utilizzatore non ha diritto al recesso dal contratto, se dovesse aver già eseguito qualsiasi attività nell'ambito del servizio, e in particolare: se ha presentato l’Incarico oppure ha accettato un determinato ordine da realizzare.
  6. L'Amministratore può chiedere all'Utilizzatore di fornire le prove dei dati indicati nel Servizio Useme.
  7. Con l’attivazione dell'Account nel Servizio Useme alcuni dati dell'Utilizzatore saranno resi disponibili sulle pagine del Servizio disponibili al pubblico. L'Utilizzatore sceglie da solo quali dati saranno visualizzati, fermo restando le successive disposizioni.
  8. Nel caso degli Utilizzatori – persone fisiche, nell'ambito del servizio Useme saranno visualizzati e disponibili pubblicamente almeno il nome e il cognome dell'Utilizzatore. Nel caso degli Utilizzatori che non sono persone fisiche, nell'ambito del servizio Useme sarà visualizzato e pubblicamente disponibile almeno la denominazione dell'Utilizzatore (il nome della ditta gestita da lui e relativa all'attività economica svolta). Qualora l'Utilizzatore dovesse essere registrato come Prestatore d’opera nell'ambito del servizio Useme, sarà visualizzato e pubblicamente accessibile almeno 1 esempio dei lavori, delle opere o dei servizi realizzati autonomamente oppure attraverso l'intermediazione dell'Useme.
  9. L'Utilizzatore può in ogni momento rinunciare alla presentazione di alcuni dei dati nel biglietto da visita fermo restando le successive disposizioni.
  10. Nel caso di qualsiasi modifica dei dati dell'Utilizzatore, indicati durante la registrazione, l'Utilizzatore deve aggiornarli tempestivamente, utilizzando il giusto modulo disponibile nel servizio Useme.
  11. E' vietata la rimozione dei dati da parte dell'Utilizzatore, di cui al precedente punto 10, durante l'utilizzo dei servizi nel Servizio Useme, e anche la pubblicazione dei dati parziali oppure non veri.

Articolo 4. Regole generali per la pubblicazione degli Annunci

  1. L'Amministratore rende disponibile agli Utilizzatori adeguati strumenti del sistema per permettere di pubblicare gli Annunci e di stipulare Incarichi riguardanti l'oggetto dell'Annuncio (cioè servizi, attività oppure lavori) conformemente alle regole stabilite nel Regolamento.
  2. L'annuncio può essere pubblicato esclusivamente dall'Utilizzatore autorizzato a stipulare, commissionare e realizzare servizi, attività oppure lavori stabiliti nell'Annuncio.
  3. Il carattere di partecipazione dell'Amministratore nelle transazioni stipulate nell'ambito del servizio Useme, è specificato dalle disposizioni incluse nell'articolo 2 del presente regolamento, nello stesso modo l'Amministratore non presenta nessuna dichiarazione, né garantisce che l’Incarico sarà realizzato correttamente, che il Prestatore d’opera è in possesso di adeguate conoscenze, abilità, esperienza tali da permettergli di realizzare l’Incarico in modo richiesto. Nello stesso tempo le decisioni sulla pubblicazione dell'Annuncio, sulla stipulazione dell’Incarico per la realizzazione dei determinati servizi, attività oppure lavori ad un dato Prestatore d’opera saranno presi dal Committente al suo rischio e i costi di tali attività saranno sostenute dallo stesso.
  4. Il contenuto dell'Annuncio dovrebbe essere preparato in modo scrupoloso e completo e non può indurre in errore altri Utilizzatori, in particolare riguardo all'essenza e alle caratteristiche dei servizi, attività e lavori che devono costituire l'oggetto dell'Annuncio.
  5. L'annuncio va pubblicato nell'adeguata categoria. L'Amministratore si riserva il diritto di modificare la categoria dell'Annuncio indicata dall'Utilizzatore e nel caso di pubblicazione dell'Annuncio nella categoria sbagliata.
  6. L'Utilizzatore è pienamente responsabile per il contenuto degli Annunci pubblicati, ed è responsabile altresì per tutti gli errori e imprecisioni di tale descrizione.
  7. L'annuncio proviene dall'Utilizzatore. L'Amministratore non interferisce nel contenuto dell'Annuncio e non esegue in tale ambito nessuna modifica, fermo restando le disposizioni del punto 11.
  8. Il contenuto dell'Annuncio, incluso l'oggetto dello stesso, non può infrangere le disposizioni normative in vigore, inclusi i beni personali oppure i diritti dei terzi (in particolare i diritti d'autore e altri diritti di proprietà intellettuale), e anche buona prassi, come non può influire negativamente sul buon nome e sulla riputazione dell’Amministratore.
  9. E' vietato copiare il contenuto e altri materiali (file grafici, documenti ecc.) costituenti parte integrante degli Annunci pubblicati nel Servizio per la pubblicazione di tali contenuti e dei materiali sulle pagine internet esterne, indipendenti dal Servizio.
  10. L'Amministratore si riserva il diritto di nascondere frammenti degli Annunci oppure di rimuoverli per intero, se per qualsiasi motivo dovesse decidere che i contenuti degli stessi infrangono le disposizioni del presente Regolamento oppure altre disposizioni normative in vigore.
  11. L'Utilizzatore non è autorizzato a intraprendere delle attività consistenti in particolare in simulazione delle risposte date all'Annuncio oppure di presentare dei pareri concernenti l'Annuncio per ottenere maggiore credibilità nel sistema di valutazione, di cui all'articolo 8 del regolamento. Tali attività non possono essere svolte utilizzando gli Account di altri Utilizzatori oppure dalle persone vicine all'Utilizzatore, da persone che vivono insieme all'Utilizzatore oppure persone con le quali l'Utilizzatore intrattiene delle relazioni tali da suscitare motivati dubbi sul fatto che l'Utilizzatore e le dette persone si siano accordate.

Articolo 5. Pubblicazione dell’Annuncio /Accettazione dell’Incarico

  1. Per pubblicare un Annuncio contenente l'intenzione di commissionare la realizzazione di determinati servizi, attività e lavori, l'Utilizzatore in possesso dell'Account e dopo aver fatto il log-in nel servizio dovrebbe soddisfare complessivamente le seguenti condizioni:
    1. creare e approvare la descrizione inserita nell'Annuncio, con il quale si determina l'insieme delle condizioni con le quali saranno commissionati servizi, attività o lavori e con i quali devono essere realizzati oppure possono essere realizzati, compilando il modulo della pubblicazione dell'Annuncio disponibile nella pagina del Servizio – la descrizione dovrebbe essere conforme alle regole stabilite nel presente Regolamento,
    2. scegliere le opzioni supplementari che interessano l’Utilizzatore relative alla pubblicazione dell'Annuncio,
  2. Il servizio Useme non rende possibile la pubblicazione dell'Annuncio da soggetto che non possiede l'Account oppure da un soggetto che non ha fatto il log in.
  3. L'Utilizzatore ha la possibilità di modificare il contenuto (modificare) l'Annuncio.
  4. Gli appaltatori interessati a un dato Annuncio presentano la Proposta di Esecuzione dell'Annuncio (accettazione dell’Incarico) utilizzando un adeguato strumento disponibile nel Servizio. Le proposte di Realizzazione saranno inserite nel contenuto dell'Annuncio e dovrebbero essere redatte in maniera leggibile e precisa, e il loro contenuto dovrebbe essere conforme alle regole stabilite nel presente Regolamento.
  5. Nessun Annuncio pubblicato, anche quelli che contengono le condizioni di base di realizzazione del servizio, dell'attività o del lavoro, cioè i termini di realizzazione, le condizioni di realizzazione e il prezzo, costituisce offerta intesa ai sensi del codice civile ma solo un invito alle trattative. 6. La pubblicazione dell'Annuncio sarà terminata nelle seguenti situazioni: ## nel momento in cui il Prestatore del servizio, dell'attività o del lavoro è stato scelto dal Committente, ## è scaduto il termine di pubblicazione dell'Annuncio stabilito dal Committente, ## qualora la pubblicazione dell'Annuncio dovesse essere terminata prima da parte del Committente.
  6. Qualora la pubblicazione dell'Annuncio dovesse essere terminata con la scelta di un determinato Prestatore d’opera e il Prestatore d’opera scelto dovesse accettare l’offerta, e nello stesso tempo l'intenzione di realizzare un servizio, un'attività o un lavoro (per la realizzazione dei quali ha il tempo indicato nel Servizio Useme – visibile sia per il Committente sia per il Prestatore d’opera), fra le Parti viene stipulato il contratto con il contenuto deciso dalle Parti nell'Annuncio (l'Incarico comincia), ai sensi delle disposizioni del presente Regolamento. In questo caso il Committente e il Prestatore d’opera scelto dovrebbero procedere con le attività riguardanti la realizzazione del contratto.
  7. Se la validità del contratto (Incarico) è soggetta al soddisfacimento di particolari requisiti previsti ai sensi delle disposizioni normative, per esempio forma scritta (come per esempio nel caso di trasferimento di diritti patrimoniali d’autore, di cui all'art. 53 della Legge del 4 febbraio 1994 sul diritto d'autore e sui diritti affini) o un'altra forma particolare, le partii dovrebbero procedere tempestivamente alla realizzazione di tali attività. Il Committente può condizionare nuove attività concernenti l’incarico di particolari attività da realizzare, alla presentazione preventiva da parte del Prestatore d’opera delle apposite dichiarazioni scritte (fra l'altro dichiarazione sul trasferimento dei diritti patrimoniali d’autore, il cui modello sarà allegato al Servizio Useme).

Articolo 6. Realizzazione dell’Incarico

  1. Una volta confermata da parte del Prestatore d’opera l'accettazione dell’Incarico alla realizzazione, le parti procedono alla realizzazione dell’Incarico.
  2. L'Amministratore, nel momento della stipulazione dell'Incarico fra il Committente e il Prestatore d’opera, invia al Committente la fattura proforma, contenente l'intero importo per la realizzazione di un dato Incarico stabilito fra il Prestatore d’opera e il Committente, che il Committente è tenuto a pagare non oltre il termine indicato nella fattura pro forma. Se il suddetto pagamento non dovesse essere fatto entro i termini stabiliti, il Committente riceverà un nuovo promemoria sul pagamento, dopo ulteriori 3 giorni, l’Incarico sarà annullata per intero.
  3. Nel momento della contabilizzazione del pagamento sul conto dell'Amministratore, di cui al precedente punto 2, il Prestatore d’opera riceve una comunicazione sull'avvenuto deposito dei mezzi per la realizzazione dell’Incarico, e nello stesso tempo il Prestatore d’opera è obbligato a procedere con la realizzazione dell’Incarico, entro i termini stabiliti precedentemente, a far data dalla ricezione della presente comunicazione. Il Committente riceve invece dall'Amministratore la fattura IVA di pagamento anticipato che corrisponde al valore dell'importo pagato dal Committente.
  4. Il Prestatore d’opera dopo aver realizzato l’Incarico, invia con l'ausilio degli strumenti del Servizio Useme, al Committente il risultato della realizzazione dell’Incarico (Opera), ciò avviene per mezzo del servizio e con modalità ivi specificate.
  5. Dalla data della ricezione dell’Incarico realizzato (Opera), il Committente è tenuto, entro 7 giorni utilizzando apposite funzioni, ad accettare l'Opera realizzata oppure a rifiutare di accettarla se ritiene che la stessa è stata realizzata in modo difettoso oppure non conforme al contratto.
  6. L'accettazione oppure la mancanza di qualsiasi decisione da parte del Committente entro i termini, di cui al punto 5, è equivalente all'accettazione della realizzazione dell’Incarico (Opera) in modo corretto e di conseguenza l'amministratore emette al Committente la fattura IVA di pagamento anticipato emessa precedentemente, genera un documento a forma di conferma della realizzazione dell’Incarico (Opera) che invia sia al Committente sia al Prestatore d’opera e procede con il rendoconto fra le parti in modo seguente:
    • a in primo luogo l'importo netto ricevuto dal Committente viene diminuito con il valore del 3,7 % dell'importo netto ricevuto a titolo della provvigione (retribuzione) per l'Amministratore per la realizzazione dei servizi determinati nel presente Regolamento e risultanti dalla realizzazione fra il Committente e il Prestatore d’opera di un dato Incarico (Opera) per mezzo del Servizio Useme. Sia il Committente, sia il Prestatore d’opera acconsentono per il suddetto metodo di retribuzione dell'Amministratore e per l'importo della stessa.
    • b successivamente dall’importo restante che:
      • i. nel caso dei Prestatori d'Opera che esercitano un’attività economica rilevante ai fini d'IVA sarà costituito dalla retribuzione netto dovuta al Prestatore d’opera ,
      • ii. nel caso dei Prestatori d'Opera che non esercitano l’attività economica oppure che esercitano un’attività economica ma non sono soggetti IVA, sarà costituito dalla retribuzione lorda dovuta al Prestatore d’opera , - preleverà e verserà opportune tasse (imposte) pubbliche e legali risultanti dalla realizzazione dell’Incarico in oggetto (in base al carattere del rapporto giuridico instaurato sia come Incarico sia come Opera oppure come servizio realizzato nell’ambito dell’attività economica). ##*c dopodiché entro 7 giorni verserà al Prestatore d’opera sul conto bancario dello stesso la retribuzione dovuta per la realizzazione dell’Incarico (tolti gli importi e oneri, di cui alle precedenti lettere a) e b)).
  7. Qualora il Committente entro i termini di cui al punto 5, non dovesse accettare l'avvenuta realizzazione dell’Incarico (Opera), la stessa riceverà lo status di „Commissione controversa”. In questo caso l’Amministratore, senza una valutazione sostanziale della qualità dell’esecuzione dell’Opera verifica solo se il file/il documento inviato dal Prestatore d’opera può corrispondere al contenuto dell’Incarico, e se dovesse essere cosi, attiva la procedura di attivazione dei mezzi del Prestatore d’opera, conformemente alle regole stabilite nel precedente punto 6. L’Amministratore è autorizzato a sospendere il pagamento a favore del Prestatore d’opera esclusivamente nelle situazioni nelle quali la mancata realizzazione dell’Incarico da parte del Prestatore d’opera ha il carattere ovvio (cioè l’oggetto dell’Incarico era per esempio costituito dalla traduzione di un determinato frammento del testo in lingua tedesca e il Prestatore d’opera ha mandato al Committente il file con il testo in lingua polacca), ciò viene espressamente accettato con la presente sia dal Prestatore d'Opera sia dal Committente. La sospensione del pagamento può essere equivalente alla rimozione oppure al blocco dell’account del Prestatore d’opera .
  8. Eventuali future obiezioni, reclami o rivendicazioni del Committente nei confronti del Prestatore d’opera legate a un’eventuale mancata realizzazione oppure a una realizzazione non adeguata dell’Incarico (Opera) sono realizzate direttamente tra il Committente e il Prestatore d’opera, senza la opportunità di poter inoltrare qualsiasi rivendicazione in questo ambito all’Amministratore. L’Amministratore s'impegna, però a fornire alle parti il pieno accesso ai documenti e alle informazioni legate alla realizzazione dell’Incarico in oggetto.
  9. I restanti elementi legati alla realizzazione dell’Incarico, gli effetti di reali azioni saranno presentati sia al Committente sia al Prestatore d’opera nel Servizio Useme, nell’ambito della realizzazione di un determinato Incarico.
  10. L’Amministratore con l’ausilio di adeguati strumenti informatici può rendere possibile agli Utilizzatori di aggiungere dei pareri sui lavori di Appaltatori scelti che saranno disponibili a tutti gli Utilizzatori del sistema per permetterli di verificare le capacità e le referenze di un dato Prestatore d’opera, di cui all’articolo 8 del presente regolamento.

Articolo 7. Tariffe

  1. Una parte dei servizi disponibili nell’ambito del Servizio Useme sono forniti a pagamento.
  2. La tariffa di base a titolo della realizzazione di determinati servizi stabiliti nel presente contratto è la provvigione (retribuzione dell’Amministratore), di cui all’articolo 6 punto 6) lettera a) del presente Regolamento.
  3. L’ammontare di altre tariffe per altri servizi ai quali gli Utilizzatori possano avere l’accesso riguardo al funzionamento del servizio Useme, è stato stabilito nell’allegato al presente Regolamento.

Articolo 8. Sistema dei pareri

  1. Nell’ambito del Servizio Useme l’Amministratore renderà possibile aggiungere dei pareri dei Committenti sullo svolgimento della realizzazione e sulla realizzazione delle Commissioni, che il Prestatore d’opera potrà integrare con la sua risposta.
  2. Le statistiche e i pareri sulle Commissioni realizzate e commissionate sono delle informazioni pubbliche, disponibili a tutti i visitatori del Servizio Useme.
  3. Il parere è sempre assoggettato a un dato Incarico oppure a un dato Annuncio. L’utilizzatore è responsabile per i pareri e le risposte poste dallo stesso.
  4. Il servizio Useme può rimuovere il parere oppure la riposta, conformemente alle regole previste ai sensi delle disposizioni normative, anche quando le stesse dovessero infrangere le buone usanze, dovessero essere volgari o offensive, dovessero mettere in pericolo i beni personali e anche quando dovessero essere contrarie alle regole stabilite nel Regolamento.

Articolo 9. Forum

  1. I contenuti pubblicati nel Forum Useme sono delle informazioni pubbliche, disponibili a tutti i visitatori del Servizio Useme.
  2. Pubblicando dei post sul Forum Useme, l’Utilizzatore dà il suo consenso nello stesso tempo, alla pubblicazione dello stesso nel Servizio insieme all’indicazione dell’Utilizzatore (dell’autore) del post.
  3. L’Utilizzatore è pienamente responsabile per il contenuto del post da lui pubblicato nel Forum Useme. L’Utilizzatore è tenuto a riparare tutti i danni che il Servizio Useme può subire a titolo di eventuali rivendicazioni da parte di terzi e relative all’infrazione dei diritti risultanti dai post dell’Utilizzatore pubblicati nel Forum Useme.
  4. L’Useme può rimuovere l’intero frammento oppure una parte di ogni post, in particolare se lo stesso dovesse contenere:
    1. contenuti che pubblicizzano pagine Internet e altri servizi,
    2. post volgari, offensivi, osceni, contrari alla regole generali di convivenza sociale oppure alla buona educazione,
    3. pubblicazioni e materiali, la pubblicazione dei quali sul Forum Useme infrange diritti di terzi, in particolare dati anagrafici, numeri di telefono e indirizzi, e la corrispondenza oppure il contenuto delle conversazioni telefoniche senza il consenso delle persone interessate,
    4. contenuti che inducono appositamente all’errore le persone che aspettano aiuto oppure una riposta alle domande relative al funzionamento del Servizio Useme,
    5. post a rischio di infrazione oppure che infrangono le disposizioni normative in vigore o le abilitazioni di terzi, in particolare diritti d’autore o altri diritti di proprietà intellettuale, beni personali e anche gli interessi dell’Useme o dei soggetti che collaborano con il servizio, che costituiscono degli atti di concorrenza sleale.

Articolo 10. Altre Disposizioni del Regolamento

  1. L’Useme non è responsabile per le attività degli Utilizzatori nell’ambito del Servizio, né per la realizzazione non appropriata oppure per la mancata realizzazione da parte loro degli obblighi risultanti dall’Annuncio o dall’Incarico, per le informazioni non vere oppure reticenti fornite dagli Utilizzatori nell’Annuncio o nell’Incarico, come anche per le conseguenze delle attività intraprese dagli Utilizzatori e da persone terze e costituenti l’infrazione delle disposizioni del Regolamento.
  2. L’Useme non è responsabile per la correttezza e l’onestà delle informazioni fornite dagli Utilizzatori, e anche per la capacità degli Utilizzatori per la stipulazione e per la realizzazione del contratto.
  3. L’Useme si riserva il diritto di rimuovere l’Annuncio, l’Incarico oppure di bloccare l’Account qualora l’Utilizzatore dovesse infrangere le disposizioni del Regolamento oppure l’Incarico realizzato, la cui parte è l’Utilizzatore dovesse essere „Incarico contenzioso.
  4. Qualora il conto dovesse essere bloccato, tutti gli Annunci pubblicati dall’Utilizzatore saranno automaticamente rimossi, e l’Utilizzatore non potrà usufruire di nessun servizio prestato dall’Useme nell’ambito del Servizio Useme.
  5. L’Useme è autorizzato a rimuovere l’Annuncio oppure l’Incarico se lo stesso dovesse infrangere in qualsiasi modo le disposizioni del Regolamento oppure le disposizioni della legge, in particolare quando il contenuto degli stessi dovesse contenere:
    1. contenuti universalmente considerati offensivi,
    2. contenuti derivanti da atti di concorrenza sleale,
    3. contenuti che infrangono costumi, diritti d’autore oppure altri diritti di proprietà intellettuale,
    4. contenuti che inducono all’errore.

Articolo 11. Procedimento in caso di reclami

  1. L’Utilizzatore ha il diritto di presentare dei reclami per i servizi non realizzati oppure per servizi realizzati in modo inadeguato da parte dell’Useme nell’ambito del Servizio Useme entro 7 giorni dalla data della fine della pubblicazione dell’Annuncio oppure dal giorno della fine della realizzazione dell’Incarico. Se il reclamo riguarda altre aree, e non quelle concernenti la pubblicazione dell’Annuncio oppure la realizzazione dell’Incarico, il reclamo va presentato entro 7 giorni dalla data in cui si è verificato l’evento costituente la base per il reclamo.
  2. I reclami vanno presentati all’Useme all’indirizzo contact@USEME.eu oppure per iscritto con la raccomandata all’indirizzo dell’Useme. La data della presentazione del reclamo è quella dell’invio della lettera (data del timbro postale).
  3. Il reclamo dovrebbe contenere i dati dell’Utilizzatore (nome, cognome, indirizzo per corrispondenza, indirizzo e-mail e numero di telefono), il numero dell’Annuncio oppure dell’Incarico, al quale si riferisce il reclamo (se il numero è stato assegnato), oppure altri dati che permettono l'identificazione dell’evento che ha portato al reclamo e anche nuove circostanze oppure materiali che motivano il reclamo.
  4. I reclami saranno trattati tempestivamente, non oltre 7 giorni lavorativi a cominciare dalla data della ricezione del completo di informazioni che permettono di risolvere il reclamo.
  5. Se i dati indicati dall’Utilizzatore nel reclamo richiedono integrazione, l’Useme chiederà all’Utilizzatore di fornire nel termine indicato successivi informazioni.
  6. Se il reclamo non potesse essere trattato, di cui al precedente punto, l’Useme informerà l’Utilizzatore indicando il termine previsto per il trattamento del reclamo rozpatrzenia reklamacji.
  7. L’Utilizzatore sarà informato sull'esito del reclamo attraverso corrispondenza elettronica all’indirizzo della posta elettronica dell’Utilizzatore registrato nel servizio Useme.
  8. I reclami che non permettono di identificare l’Utilizzatore oppure l’ambito del reclamo, e anche quelli presentati dopo la scadenza dei termini non possano essere trattati.

Articolo 12. Scioglimento del contratto

  1. L’Utilizzatore può in ogni momento sciogliere con l’Useme il contratto di prestazione dei servizi nell’ambito del servizio Useme, inviando all’indirizzo ontact@USEME.eu il messaggio email contenente la dichiarazione sullo scioglimento del contratto con l’indicazione dei dati identificativi dell’Account.
  2. Il contratto è sciolto con effetto immediato, a meno che l’Utilizzatore possiede al momento un Annuncio attuale, oppure è nel corso della realizzazione di una transazione indicata nell’Incarico. In questo caso il Contratto è sciolto passati 30 giorni dalla fine della pubblicazione dell’Annuncio oppure passati i detti giorni dopo la fine della realizzazione dell-Incarico.
  3. L’Useme si riserva il diritto di sciogliere il contrattato con l’Utilizzatore che infrange il Regolamento.

Articolo 13. Politica sulla privacy

  1. L’Amministratore dei dati personali degli utilizzatori essenti persone fisiche conformemente alla Legge del 29 agosto 1997 sulla tutela dei dati personali (cioè G.Useme. del 2002, num. 101, pos. 926 con successive modifiche), è l’Useme. I dati personali degli Utilizzatori sono trattati dall’Useme conformemente alle disposizioni della Legge del 29 agosto 1997 sulla tutela dei dati personali e della Legge del 18 luglio 2002 sulla prestazione dei servizi per via elettronica, con l’obiettivo di prestare da parte dell’Useme dei servizi e con obiettivi di marketing relativi al funzionamento della ditta Useme (incluso il Servizio). L’Utilizzatore non riceverà informazioni di marketing o quelli commerciali, se non dovesse dare il suo consenso per tale trattamento. I dati personali sono forniti volontariamente.
  2. L’Useme assicura agli Utilizzatori l’esercizio dei diritti risultanti dalla Legge sulla protezione dei dati personali, incluso il diritto di accesso al contenuto dei propri dati personali e quello di correggerli e il diritto al controllo del trattamento dei propri dati personali secondo le regole descritte nella detta legge.
  3. Nell’ambito della realizzazione del diritto al controllo del trattamento dei propri dati personali l’Utilizzatore ha in particolare diritto a presentare per iscritto una richiesta motivata con la quale chiede di sospendere il trattamento dei dati personali poiché lo richiede la sua particolare situazione.
  4. I dati personali degli Utilizzatori possano essere resi disponibili ai soggetti autorizzati al ricevimento degli stessi conformemente alle disposizioni normative, inclusi gli enti di magistratura e anche nei casi specificati nel presente regolamento (in questo caso si tratti di Prestatori d’Opera, soggetti che gli commissionano determinati servizi, attività o lavori). I dati personali degli Utilizzatori possono essere anche trasmessi ai terzi indicati dall’Useme, inclusi i soggetti che svolgono su commissione dell’Useme delle attività concernenti la realizzazione a beneficio dell’Utilizzatore da parte dell’Useme nell’ambito del Servizio di prestazione dei servizi.
  5. I dati personali degli Utilizzatori sono protetti dall’Useme contro l’accesso agli stessi da parte delle persone non autorizzate, e anche contro altri casi di esternazione oppure di distruzione o modificazione non autorizzata dei dati di riferimento e delle informazioni attraverso l’utilizzo di adeguate protezioni organizzative, e anche delle protezioni di carattere tecnico e programmistico, e in particolare dei sistemi di cifratura dei dati.

Articolo 14. Modifiche del regolamento

  1. L’Useme può modificare il Regolamento e far funzionare la nuova versione della prestazione dei servizi nell’ambito del Servizio Useme. La modifica entra in vigore entro il termine indicato dall’Useme, che non può essere piu’ breve di 7 giorni dal momento in cui viene reso disponibile nel Servizio il Regolamento modificato. Gli Annunci e le Commissioni pubblicate prima dell’entrata in vigore delle modifiche sono realizzate secondo le precedenti regole.
  2. L’Utilizzatore durante il primo log-in nel Servizio Useme, una volta entrate in vigore le modifiche del Regolamento, sarà informato di tali modifiche e sulla possibilità d’approvazione degli stessi. Il rifiuto dell’accettazione è equivalente allo scioglimento del contratto con l’Useme nell’ambito del Servizio Useme.

Articolo 15. Decisioni finali del Regolamento

  1. La legge applicabile alle obbligazioni contrattuali fra l’Utilizzatore e l’Useme, il cui oggetto sono i servizi prestati nell’ambito del Servizio Useme secondo le regole determinate nel Regolamento, è quella polacca.
  2. La legge polacca è anche applicabile nelle relazioni fra il Committente e il Prestatore d’Opera risultanti dal presente regolamento e dalla realizzazione delle Commissioni fra il Committente e il Prestatore d’Opera con l’ausilio del servizio Useme. Le parti con la presente approvano tale regola.
  3. Tutte le controversie concernenti i servizi prestati dall’Useme nell’ambito del Servizio saranno trattate da competenti tribunali ordinari polacchi.
  4. Qualora ci dovessero essere delle discordanze nell’interpretazione delle disposizioni del presente regolamento redatto in diverse versioni linguistiche, la versione vincolante per le parti è quella polacca, e in mancanza di quella, la versione inglese.
  5. Qualora qualsiasi disposizione del Regolamento dovesse passare in giudicato con sentenza del Tribunale come nullo, le altre disposizioni rimangono in vigore. Al posto della disposizione nulla saranno introdotte nuove disposizioni che corrispondono meglio alle intenzioni conformi delle parti.